Gorillas vs Rete Oro – 02/05/2022

Descrizione

GORILLAS ALL’ULTIMO SECONDO, RETE ORO BEFFATA – Riccardo Garbarino – Gorillas e Rete Oro impattano per 5-5 al loro esordio in Serie i, portando a casa un punto: uno guadagnato dai ragazzi in nero, costretti ad inseguire costantemente, due buttati per la formazione dell’emittente laziale, visto che erano avanti 5-3 a due minuti dalla fine match. Dopo una prima fase di studio è Rotondo con una bella conclusione da fuori a sbloccare la partita: il suo tiro non lascia scampo ad El Atiqi e porta in vantaggio Rete Oro. Gorillas accusa il colpo, gli avversari collezionano diverse opportunità per il raddoppio, ma è Giangrande a sistemare le cose: botta terrificante da appena dopo la mediana di mancino che si infila nell’angolo per il pareggio. Il ritmo si alza, l’intensità fisica anche, la partita è bellissima: all’ultimo minuto di primo tempo è capitan Gaetani a riportare avanti Rete Oro dopo una bella azione in transizione. Ad inizio ripresa Gorillas trova subito il 2-2: conclusione dal limite dall’area, Vatteroni respinge, ma la palla carambola sul petto di Viola e termina in rete. Reazione immediata degli uomini in giallo fluo che tornano immediatamente in vantaggio con un’imbucata di De Vè per Gaetani che fredda El Atiqi per il 3-2 e la doppietta personale. Giangrande ci prova due volte da fuori: prima il palo e poi la traversa gli negano il pari. Cinotti ne approfitta e sigla il 4-2 in contropiede: scappa a destra, rientra sul sinistro e con un bel tiro a giro batte il portiere. Gorillas non ci sta: clamoroso break di El Atiqi dalla propria porta, che in velocitò serve Giangrande, tocco dolce del capitano per il 4-3. Passano 60 secondi e stavolta è proprio El Atiqi a sbagliare: conclusione dal limite di Cinotti che scappa in maniera goffa all’estremo difensore e 5-3 per Rete Oro. Sembra finita, ma Giangrande non molla: sinistro in diagonale ad un minuto dalla fine per il 5-4 che ridà vita ai suoi. Nell’ultimo minuto succede di tutto: i ragazzi di Rete Oro sprecano un paio di contropiedi in maniera banale, mentre Tracz recupera palla sulla trequarti avversaria e in spaccata calcia forte da fuori con la palla che si infila nell’angolino per l’incredibile definitivo 5-5.